Esplosione crypto: Bitcoin in crescita del 6,8% al prezzo di $62.992 con forte volatilità

Il recente aumento della volatilità del Bitcoin e la crescita del volume dei derivati crypto sono accompagnati da un notevole incremento della volatilità del prezzo. 

Al momento, il BTC registra un aumento del 6,8%, attestandosi a 62.992 dollari, dopo aver raggiunto un picco vicino ai 64.000 dollari mercoledì. Vediamo di seguito tutti i dettagli. 

Movimenti di prezzo: la crypto Bitcoin si avvicina ai $64.000 

Come anticipato, il ‘toro’ del Bitcoin ritorna, portando con sé un aumento significativo della volatilità dei prezzi. Al momento, il BTC segna un rialzo del 6,8% a 62.992 dollari, dopo aver toccato un massimo prossimo ai 64.000 dollari. 

Solo questa settimana, il prezzo ha registrato un guadagno del 21%. L’indice CoinDesk 20, che funge da indicatore di mercato più ampio, mostra un incremento del 7,5% a 2.326 dollari.

La volatilità realizzata a 30 giorni del Bitcoin, misurata come la deviazione standard della variazione percentuale giornaliera del prezzo negli ultimi 30 giorni, è salita al 46% su base annuale, rispetto al 30% di una settimana fa. 

Nel mercato dei derivati delle criptovalute, l’attività è in crescita, con uno scambio record di 374 miliardi di dollari in contratti futuri, perpetual futures e opzioni nelle ultime 24 ore, secondo la piattaforma Laevitas con sede in Svizzera. 

Questa cifra rappresenta il più alto numero di scambi in un solo giorno dal novembre 2021. L’incremento della domanda di prodotti a leva indica un aumento della propensione al rischio, con il potenziale di instabilità dei prezzi causata da liquidazioni improvvise.

Minatori di Bitcoin in vendita: riduzione delle scorte nel mezzo di crescita del mercato

I minatori di Bitcoin stanno vendendo più monete, riducendo le scorte in un mercato in crescita. 

I dati di Glassnode indicano una diminuzione di 8.426 BTC (530 milioni di dollari) detenuti nei portafogli legati ai minatori dall’inizio dell’anno, portando il totale a 1.812.482 BTC. 

Questo calo è iniziato nella seconda metà di ottobre, quando i minatori detenevano oltre 1,83 milioni di BTC. 

Gli analisti di FRNT Financial attribuiscono questa tendenza all’imminente dimezzamento dei compensi dei minatori e alle condizioni climatiche secche in corso in Cina, che hanno catalizzato le vendite.

Morgan Stanley sta attualmente valutando la possibilità di offrire ETF di Bitcoin spot ai clienti della sua grande piattaforma di brokeraggio. 

La Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha recentemente approvato 11 ETF spot su bitcoin, e da allora, miliardi di dollari sono affluiti su questi prodotti. 

Tuttavia, l’apertura delle porte della liquidità avverrà quando reti di consulenti d’investimento registrati (RIA) e piattaforme di broker-dealer come Merrill Lynch, Morgan Stanley e Wells Fargo inizieranno a offrire questi ETF. 

Morgan Stanley, pioniere nei settori degli investimenti alternativi e dei mercati privati, gestisce oltre 150 miliardi di dollari di asset ed è stata la prima grande banca statunitense a offrire l’accesso ai fondi in bitcoin ai propri clienti facoltosi nel 2021.

ETF Bitcoin: record di volume con BlackRock in testa

Gli ETF Bitcoin hanno nuovamente fatto segnare record di volume, raggiungendo la cifra dichiarata di 7.6 miliardi di dollari, con BlackRock in posizione di leadership. 

GBTC di Grayscale e FBTC di Fidelity si collocano tra i prossimi in linea, con volumi rispettivamente di 1.8 miliardi di dollari e 1.4 miliardi di dollari. 

L’intero ambito degli ETF Bitcoin ha ufficialmente superato il precedente massimo di 4.6 miliardi di dollari, segnato al giorno del lancio. 

Eric Balchunas, analista senior di ETF presso Bloomberg, ha evidenziato che questo segna ufficialmente la mania per gli ETF su Bitcoin. Sottolineando in particolare che IBIT ha scambiato più volume nelle prime due settimane rispetto a qualsiasi altro periodo.

Balchunas ha sottolineato che la maggior parte del volume è derivata da domanda organica, indicando che non sono stati utilizzati algoritmi e la domanda è stata principalmente naturale. 

Tuttavia, ha anche sottolineato che le principali piattaforme che non hanno ancora incluso ETF Bitcoin nella loro offerta dovranno accelerare il passo.

Considerando l’attuale ATH di BTC di $69,000, la comunità si aspetta che Bitcoin superi quel valore, probabilmente durante l’halving di Bitcoin previsto per aprile 2024, se non prima, dato l’anticipato aumento di volatilità a causa del rialzo dei prezzi di BTC.

Il dimezzamento di Bitcoin, previsto per il 19 aprile 2024, è atteso che influenzi i prezzi destabilizzando il valore con una ridotta offerta di token. 

L’halving precedente è stato associato al raggiungimento del prezzo di $69,000, e si prevede che il tasso di inflazione e l’approccio a lungo termine possano continuare a sostenere il valore di Bitcoin.