Le nuove regole SEC potrebbero minacciare la DeFi

regole SEC DeFi

Le nuove regole proposte recentemente dalla SEC per la supervisione sui sistemi per la negoziazione di titoli di Stato potrebbero consentire all’agenzia di controllare anche gli exchange crypto e le piattaforme per lo scambio di asset digitali, come quelle DeFi

Lo afferma il commissario SEC Hester Peirce, più conosciuta come “crypto mom”, e unico commissario repubblicano dell’agenzia. 

Le regole della SEC un rischio per la DeFi

Stando a quanto rivelato da Bloomberg, Peirce afferma che, pur menzionando esplicitamente le criptovalute una sola volta, il nuovo piano della SEC da 654 pagine potrebbe costituire una minaccia per le piattaforme di trading di token e criptovalute. 

Peirce ha dichiarato: 

“La proposta include un linguaggio molto ampio, che, insieme all’apparente interesse del presidente nella regolamentazione di tutte le cose crypto, suggerisce che potrebbe essere utilizzato per regolare le piattaforme crypto. La proposta potrebbe raggiungere più tipi di meccanismi di scambio, inclusi potenzialmente i protocolli DeFi”.

Si tratta pertanto di un’ipotesi avanzata dal commissario SEC più esposto e favorevole alle criptovalute ed alla finanza decentralizzata, mentre il Presidente Gensler si è poi rifiutato di commentare queste affermazioni. 

SEC DeFi
Le nuove regole della SEC potrebbero applicarsi anche agli exchange crypto

Cosa prevede la SEC 

Il nuovo piano proposto dalla SEC in realtà avrebbe come obiettivo principale quello di estendere le attuali normative anche a piattaforme che scambiano Treasury e altri titoli di Stato, ma il rischio è che vengano estese anche alle piattaforme crypto. 

Infatti sebbene da un lato l’idea di base sarebbe solamente quella di colmare un divario normativo relativo alle piattaforme di scambio che attualmente non hanno l’obbligo di registrarsi come borse o intermediari, la nuova regolamentazione proposta però costringerebbe anche i “sistemi di protocollo di comunicazione” a registrarsi. Questa definizione ambigua in effetti potrebbe anche essere attribuita ad exchange crypto e piattaforme DeFi. 

Lo stesso Gensler più volte ha affermato di ritenere che molti asset digitali, escluse però le criptovalute come Bitcoin, potrebbero essere security, e quindi rientrerebbero nelle competenze della SEC. Inoltre ha chiesto che gli exchange crypto debbano registrarsi presso la SEC stessa per poter operare in USA, in modo da poterne in qualche modo supervisionare l’operato. 

Se approvata dai commissari della SEC, la proposta relativa alla nuova regolamentazione sarà disponibile pubblicamente per 30 giorni per essere commentata, poi una volta inserita nel registro federale entrerebbe in vigore. 

Sarà necessario che la SEC fornisca un chiarimento a proposito di questa questione, ed a questo punto è probabile che tra i commenti che riceverà ce ne saranno anche alcuni che si riferiranno proprio agli exchange crypto ed alle piattaforme DeFi.

The post Le nuove regole SEC potrebbero minacciare la DeFi appeared first on The Cryptonomist.